Commenti disabilitati su Associazione tra Fast food e indice di massa corporea

Associazione tra Fast food e indice di massa corporea

Importante ricerca condotta da un gruppo di studio britannico…leggete attentamente!

3620 partecipanti, adolescenti britannici (13 anni), abituali frequentatori di fast food sono stati analizzati da un gruppo di ricercatori con l’obiettivo di stabilire una correlazione tra consumo di cibo da fast food (FF) e indice di massa corporea (BMI).

I ragazzi che mangiavano in ristoranti FF consumavano abitualmente cibi meno sani (quandi anche fuori dai fast food…disturbi alimentari!) e riscontravano quindi una maggiore probabilità di avere un BMI più alto (ben sopra i 25 punti, che rappresenta il valore medio) degli adolescenti “non abituali”. Gli adolescenti che sono stati esposti a cibi da asporto (il “take away” in normali ristoranti risulta essere in un certo senso “propedeutico all’assuefazione da fast food” ), mangiavano più spesso in ristoranti FF e mangiare in ristoranti FF è stato anche associato a più bassi introiti di frutta e verdura cruda”.

Mie conslusioni: non siamo poi così lontani da queste realtà! Le nuove generazioni hanno un maledetto bisogno di essere informate sugli effetti devastanti che questo vero e proprio “trash food” ha sulla propria salute. La via da intraprendere è sicuramente quella di una “cultura del gusto”, un vero processo di formazione su quello che è presente nelle nostre tavole e sul piacere di mangiare cose prettamente biologiche, che potrebbe metterci al riparo non solo dai vari “Mc spazzatura” ma anche dalle tante malattie legate al conusmo di cibo d’importazione, che annualmente genera migliaia di vittime in tutto il mondo.

ciao!