download (6)_e
Commenti disabilitati su Consumo di grassi e durata del sonno

Consumo di grassi e durata del sonno

Molti studi recenti hanno messo in evidenza la complessa interazione tra la durata del sonno, il consumo di cibo e l’equilibrio metabolico. Anche se un nesso casuale deve ancora essere stabilito, esistono delle prove emergenti che suggeriscono che una breve durata del sonno possa alterare l’equilibrio tra l’energia introdotta e quella consumata. Finora, la maggior parte delle ricerche sono state incentrate sul collegamento esistente tra durata del sonno e il metabolismo dei carboidrati. Il ruolo della durata del sonno e il consumo di grassi e viceversa rimane relativamente sconosciuto. OBIETTIVO: Lo scopo di questo studio è stato quello di determinare se esiste una relazione significativa tra la durata del sonno e il consumo di grassi. Sono stati raccolti i dati di 2828 adulti cinesi. RISULTATI: Le analisi hanno mostrato un’associazione statistica significativa tra la durata del sonno e il consumo di grassi e di carboidrati, ma non con le proteine o con il glucosio veloce del sangue. Le persone che dormivano per meno di 7 ore al giorno hanno avuto una percentuale significativamente maggiore (P=0,005) di introduzione con l’alimentazione di grassi rispetto a chi dormiva per 7-9 ore al giorno. L’analisi dell’influenza di un alto consumo di grassi sulla durata del sonno ha dimostrato un trend di riduzione della durata del sonno tra il quartile più alto e quello più basso del consumo di grassi (P=0,056). CONCLUSIONI: Questi sono i primi dati di un ampio studio che mostrano un’associazione tra la diminuzione della durata del sonno e l’aumento del consumo di grassi negli umani. Considerando che, negli stili di vita contemporanei, si è assistito ad una tendenza costante alla diminuzione delle ore di sonno e ad una parallela epidemia di obesità.

Shi Z, McEvoy M, Luu J, Attia J. Int J Obes (Lond). 2008