Commenti disabilitati su Functional training – Parte I°

Functional training – Parte I°

Ciao a tutti,

oggi parleremo di functional training, o allenamento funzionale.

Tutti gli addetti ai lavori nel mondo del fitness (ma proprio tutto!!!) si sono avvicinati a questa nuova metodologia e le ragioni sono molteplici:

 

1)è veramente “funzionale”

2)è divertente

3)molto “coreografico”, quindi spesso utilizzato esclusivamente per fini di “fidelizzanti”, ergo, privo di programmazione e sicurezza per chi lo pratica (attenzione!!!)

 

PERCHE’ è “funzionale”?

Anche qui le ragioni sono molteplici:

si utilizzano catene cinetiche funzionali al movimento umano, che non vengono sollecitate da movimenti a carattere analitico (esempio: la leg extension o la chest press) per la presenza di vincoli meccanici (es: leg extension – schiena bloccata, coscie bloccate, mani appoggiate e vincolo sui tibiali anteriori)

-importante richiesta di controllo neuro-muscolare, imprescindibile per i clienti ai primi passi con l’attività fisica (con buona pace dei direttori tecnici delle palestre commerciali…birichini :)!!!)

stimolazione assidua e costante della muscolatura addominale, vero e proprio “anello di congiunzione” del movimento umano (perchè vogliamo sopprimere queste caratteristiche per poi fare interminabili sessioni di “crunch a terra”???)

similitudine delle esercitazioni funzionali con i movimenti di tutti i giorni e/o specifici delle varie pratiche sportive

to be continued… ;)