Commenti disabilitati su Il bimbo è troppo forte: divieto di touch-down

Il bimbo è troppo forte: divieto di touch-down

Demias Jimerson ha 11 anni e quando prende palla e corre verso il touchdown nessuno riesce a fermarlo. Per questo il campionato scolastico di footbal di Malvern (Arizona), nel quale gioca come runner, ha rispolverato una vecchia regola che, in poche parole, gli impedisce di segnare. Si chiama Madre Hill rule (creata più di 20 anni fa per rendere le cose più semplici agli avversari del grande Madre Hill, running back poi diventato un campione, che aveva frequentato la stessa scuola di Demias). La regola dice che se un giocatore segna più di tre touchdown nella stessa partita e la sua squadra è in vantaggio di almeno 14 punti, quel giocatore non può più segnare. Una regola che ha una sua logica in un torneo di giovanissimi, dove ancora lo sport deve essere solamente un gioco. Ma il caso, assieme al talento del ragazzo che promette di diventare una stella, ha fatto il giro dei media americani. Demias, considerato non a torto l’erede di Madre Hill, non se la prende e con molto fair play e maturità ha dichiarato che non importa, le regole sono regole e si rispettano. Tanto la norma vale fino alla sesta classe. Lui il prossimo anno passerà in settima e a quel punto nessuno potrà più fermarlo, nemmeno la Madre Hill rule.