Commenti disabilitati su Il fitness con “la mimetica”? Parte II°

Il fitness con “la mimetica”? Parte II°

-CST/Tacfit

Il CST (circular stranght training), è un sistema di condizionamento fisico che prepara il corpo a reagire in qualsiasi situazione, utilizzando movimenti monoarticolari lineari fino ai più complessi movimenti multiarticolari e multiplanari. Grande l’importanza nel CST viene riposta nella mobilità articolare (essendo a sua volta una “branchia” del functional training), sviluppando un programma basato su movimenti nelle 6 angolazioni che il nostro corpo permette di attuare alle articolazioni:

-3 movimenti di traslazione: di sollevamento, da destra verso sinistra o viceversa e affondo/controaccosciata

-3 movimenti di rotazione: ellissi, imbardata e slancio

A sua volta il CST si divide in 3 discipline: Intu-flow, Prasara e Clubbell

Le prime 2 si attuano a corpo libero e mixano elementi presi da discipline che vann dale arti marziali allo yoga, dalla ginnastica aerobica alla breakdance.

La terza invece rappresenta la parte di pesistica del CST, ed è realizzata utilizzando una particolare attrezzo a forma di “clava”, il Clubbell. Esercitazioni di tipo lienare o con componenti rotazionali, in forma semplice o balistica, con una o entrambe le mani.

Il Tacfit nasce da una “costola” del CST, sviluppato per l’addestramento dei corpi speciali israeliani si pone come obiettivo lo sviluppo di tutte le capacità condizionali, attraverso pratiche di allenamento molto intense, basate anch’esse sul concetto di multiarticolarità su tutti i piani di movimento e nelle diverse modalità di movimento. Il programma si sviluppa in 26 programmi(uno per ogni lettera dell’alfabeto NATO) divisi in 4 livelli di difficoltà (delta, gamma, beta e alpha).

 

…to be continued ;)