Commenti disabilitati su Il metabolismo e differenze tra sessi

Il metabolismo e differenze tra sessi

Un importante ricerca condotta dal gruppo St. George clinical school, della facoltà di medicina del New South Wales di Sidney, stabilisce criteri ben precisi sulle differenze a livello metabolico tra i sessi.

 

Le donne hanno una maggiore percentuale di grasso corporeo rispetto agli uomini. Tuttavia, le donne consumano meno kilojoule per chilogrammo di massa magra ma bruciano più grassi degli uomini durante l’attività fisica. Durante la gestazione, la percentuale di massa grassa aumenta, in quantità maggiore rispetto all’aumentato apporto energetico. Queste osservazioni suggeriscono che la relazione tra consumo e kilojoule utilizzato è diverso tra uomini e donne. La ragione di queste differenze nel metabolismo energetico del sesso non è noto, tuttavia, steroidi sessuali, differenze nella resistenza all’insulina, effetti metabolici o di altri ormoni come la leptina potrebbero influire su questo processo. Quando si considera una modifica dello stile di vita, le differenze metaboliche tra i sessi vanno sicuramente prese in considerazione. Inoltre, chiarire il ruolo regolatore degli ormoni in omeostasi energetica è importante per comprendere la patogenesi dell’obesità e forse in futuro potrà portare a metodi per ridurre il grasso corporeo, utilizzando protocilli meno stringenti in termini di apporto calorico.

(fonte Pubmed Wu BN, O’Sullivan AJ.)

 

Considerazioni: le differenze tra ia sessi in termini di consumo di Kcal era già cosa ben nota. L’aspetto interessante della ricerca è senz’altro il diverso consumo per Kg di massa magra tra i due sessi. Molto interessante è anche il ruolo fondamentale giocato dall’attività fisica, che sembra aver un maggior impatto nelle donne rispetto agli uomini (in termini di consumo di grassi durante l’attività fisica).

Questo consiglia un approccio molto diverso del trainer e soprattutto del cliente, nello svolgimento di un programma di dimagrimento.