Commenti disabilitati su La “leonessa” pur ferita non smette di ruggire!

La “leonessa” pur ferita non smette di ruggire!

Schiavone indomabile
non molla e va agli ottavi

La milanese annulla un match-point alla Scheepers e finisce per imporsi per 6-3 al 3° dopo quasi 3 ore di sofferenza. Ora sfiderà la Pavlyuchenkova con cui è avanti 3-1 nei precedenti.

 

Schiavone indomabile non molla e va agli ottaviLa gioia di Francesca Schiavone
NEW YORK – La Leonessa non tradisce e taglia il traguardo degli ottavi agli US Open. Seguendo un copione visto più volte nella sua carriera, la milanese ha sconfitto la sudafricana Chanelle Scheepers, 27 anni e n. 81 al mondo, per 5-7, 7-6 (7/5), 6-3 al termine di una vera e propria battaglia durata quasi 3 ore.

ANNULLATO UN MATCH POINT – L’azzurra è stata anche sull’orlo del baratro, quando si è ritrovata a fronteggiare un match-point sotto 5-4, 40-30 nel 2° set. Ma ha approfittato di un errore di rovescio della rivale per tirar fuori le solite energie nascoste e far girare il match a proprio favore. Vinto per 7-5 alla terza opportunità il tie-break del 2° set, la Schiavone ha fatto la differenza proprio negli ultimi 3 giochi del match in cui ha decisamente cambiato marcia rompendo gli indugi dal 3-3.

ORA LA PAVLYUCHENKOVA – La numero uno italiana cercherà ora di eguagliare il suo miglior risultato a Flushing Meadows (i quarti del 2003 e del 2010), sfidando la russa Anastasia Pavlyuchenkova (n.17) che ha piegato con un duplice 6-4 la favorita Jelena Jankovic. I precedenti arridono alla milanese che è avanti 3-1 nei confronti diretti ed ha vinto le ultime due sfide (la penultima si è giocata un anno fa proprio agli US Open e sempre negli ottavi con il successo di Francesca con un secco 6-3, 6-0).

tratto dal sito di repubblica