Commenti disabilitati su L’aggiunta di fibra aumenta il potere saziante dello yogurt

L’aggiunta di fibra aumenta il potere saziante dello yogurt

Interessante studio sul controllo della fame, utilizzando l’alimento più comune in questo campo, lo yogurt.

BACKGROUND: Gli alimenti con una bassa densità energetica ma con un elevato potere saziante possono rappresentare degli strumenti validi per il controllo del peso. La densità energetica dello yogurt è compresa tra le 0,4 e 1,8 kcal/g. OBIETTIVO Lo scopo di questa ricerca è stata quella di testare gli effetti dell’aggiunta di inulina, una fibra solubile, sulle proprietà sazianti di diversi tipi di yogurt (ad alta o bassa densità energetica). Alla ricerca hanno partecipato 18 uomini e 20 donne, di età compresa tra i 18 e i 35 anni. INTERVENTO: Le condizioni testate sono state: 2 bevande a base di yogurt ad alta densità energetica (440 kcal; 0,9 kcal/g) e due bevande a base di yogurt con una bassa densità energetica (180 kcal; 0,4 kcal/g) con o senza l’aggiunta di inulina (6 g) e un uguale volume di succo di arancia (180 kcal). PRINCIPALI MISURE: Sono stati analizzati i livelli di fame, il desiderio di mangiare e il consumo di calorie nel pranzo servito 120 minuti dopo l’assunzione della bevanda. RISULTATI: La bevanda a base di yogurt e succo di arancia ha soppresso l’appetito in maniera statisticamente significativa e ha promosso la sazietà in misura maggiore rispetto alla condizione di controllo. La bevanda a base di yogurt ha avuto un maggiore potere saziante quando è stato aggiunto il succo d’arancia (come è evidente dal ridotto consumo di calorie nel pasto successivo). Il potere saziante dello yogurt a bassa densità con inulina è paragonabile a quello ottenuto con lo yogurt ad alta densità. CONCLUSIONI: L’energia presente in forma liquida può avere potere saziante. L’aggiunta di fibre potrebbe potenziare questo effetto soprattutto nelle bevande con una bassa densità energetica, questa soluzione potrebbe essere utilizzata per sopprimere l’appetito e per il controllo calorico alimentare.

Perrigue MM, Monsivais P, Drewnowski A.

Le mie considerazioni: ok, tutto giusto ma occhio a non travisare il messaggio di questa ricercala soluzione per dimagrire, senza rischi per la salute, non è trovare la formula magica per “non mangiare”! Avrete sicuramente visto che le diete Last-minute a strettissimo regime calorico generano solo una perdita di peso “temporanea” che dopo pochi riprenderete con gli interessi per il “danno” generato a livello metabolico (rallentamento del metabolismo in base all’adattamento al regime ipocalorico). La chiave è modificare il proprio stile di vita , considerare l’alimentazione e l’attività fisica (fatta bene…) come una cosa sola, e soprattutto come una parte integrante di una normale giornata lavorativa. Poi potrai anche mangiare il tuo yogurt…