vaccino-contro-fumo-300x224_e
Commenti disabilitati su Lo stresso ossidativo: fumatori e non fumatori a confronto.

Lo stresso ossidativo: fumatori e non fumatori a confronto.

smettereLo stress ossidativo svolge un ruolo importante nella patogenesi di alcune malattie come il cancro ai polmoni, la malattia polmonare cronica ostruttiva, e l’arterosclerosi. Nei fumatori lo stress ossidativo può aumentare non solo grazie la produzione di radicali di ossigeno reattivo presenti nel fumo, ma anche attraverso l’indebolimento dei sistemi di difesa antiossidante. In questo studio, abbiamo esaminato gli effetti del fumo sull’attività della perossidazione lipidica e sulla paraoxonasi in una popolazione sana. Lo studio è stato effettuato su un campione di fumatori (n = 30) e non fumatori (n = 30). L’età dei soggetti era di 44,74 +/- 10,59 anni. Sono stati misurati i valori e i livelli di siero malondialdehyde (MDA) e paraoxonasi (PON1) attraverso il metodo modificato di Buege e quello di Eckerson. Per l’analisi statistica dei dati si è utilizzato il test di Student. Nei fumatori, rispetto ai non fumatori, sono stati rilevati livelli sierici di MDA superiori (p <.05) mentre quelli del siero PON1 sono stati significativamente inferiori (p <.001). Pertanto, l’aumento dei livelli sierici di MDA e la diminuzione dell’attività PON1 attività può essere importante per determinare uno squilibrio ossidante / antiossidante nei fumatori.
Isik B, Ceylan A, Isik R.
Inhal Toxicol. 2007