Commenti disabilitati su Salta che ti passa!

Salta che ti passa!

“Salta che ti passa” non è solamente un detto in voga negli anni novanta ma anche il tema di un’importante ricerca condotta non più tardi di 3 anni fa, pubblicata su un importante rivista medica (J Bone Miner Res.)

I soggetti, divisi in 2 gruppi (gruppo di studio e gruppo controllo) hanno eseguito 10 minuti di salti sul posto come parte di un riscaldamento standardizzato svolto nelle ore di educazione fisica (gruppo di studio), mentre il gruppo di controllo ha svolto un riscaldamento tradizionale. Lo studio ha avuto una durata di 8 mesi ed è basato sull’applicazione dei principi di carico osseo con lo scopo di migliorare le capacità muscolari. Alla ricerca hanno partecipato 99 adolescenti (46 ragazzi e 53 ragazze) con una media di 13,8 +/- 0,4 anni (da peri a post puberale).

I 2 gruppi sono stati inoltre sottoposti a test e valutazioni  (prima e dopo il protocollo di salti) su massa ossea, valori antropometrici, di maturità,  potenza muscolare,  stima dell’attività fisica e del calcio introdotto con la dieta. Dieci minuti di attività di salto due volte a settimana per 8 mesi, svolta durante l’adolescenza, sembra sia in grado di migliorare la maturazione ossea in maniera sesso-specifica. I ragazzi aumentano la massa ossea, riducono la massa grassa, mentre la ragazze aumentano la massa ossea delle anche e della colonna vertebrale.
Weeks BK, Young CM, Beck BR.
J Bone Miner Res. 2008

Le mie conclusioni: Questa ricerca rappresenta la conferma che sottoporre il fisico degli adolescenti a piccoli stress di resistenza meccanica può contribuire ad una loro migliore forma fisica “da grandi”. Credo sia un articolo molto interessante per le “nuove famiglie” che  dovrebbero tenere in particolare considerazione questi dati, pretendendo qualità delle ore di ed. fisica in ambito scolastico e scegliendo strutture o società sportive che presentino necessariamente nel loro organico istruttori qualificati e laureati in scienze motorie sportive, a garanzia ed esclusiva tutela dei vostri figli.

 

Ciao!