Commenti disabilitati su Valutazione dell’intensità durante partite ufficiali di calcio a 5

Valutazione dell’intensità durante partite ufficiali di calcio a 5

                                                                                                                                                                                                                                                   Dati per valutare l’intensità di una partita ufficiale di calcio a 5? Ecco dei risultati tangibili, utilissimi per conoscere meglio il modello prestativo di questo sport.

Scopo dello studio: valutare l’intensità delle partite ufficiali di”Futsal”

Partecipanti: 14 giocatori professionisti di sesso maschile di un team di prima divisione brasiliana

Capacità indagate: Massimo consumo di ossigeno (VO2max) e frequenza cardiaca (HR) e consumo di ossigeno (O2max).

 

L’intensità del match è stato stimato dalla HR media dei giocatori misurata durante 13 partite di Lega Nazionale. Le misurazioni sono state ottenute mentre i giocatori erano in campo, registrando la HR, mentre i giocatori seduti in panchina non sono stati considerati. Inoltre, i valori di HR sono stati utilizzati per stimare l’intensità dello sforzo, espresso in percentuale della HR massima (% Frequenza cadiaca massima), percentuale di VO2max , kilocalorie al minuto (kcal · min), e totale della spesa calorica. L’intensità media delle partite era 86,4 ± 3,8% FCmax, 79,2 ± 9,0% VO2max, 18,0 ± 2,2 kcal · min, e 313 ± 9,3 kcal. Si è concluso che le partite ufficiali Futsal sono ad alta intensità. Le informazioni fornite da questa ricerca possono essere usati per pianificare gli allenamenti degli atleti, le diete, e periodi di recupero.

Le mie considerazioni: cambi di senso e direzione, dribbling stretti, scatti brevi, rapidità sono alcune delle capacità richieste ad un giocatore di calcio a 5. I dati sono sicuramente indicativi sia per stabilire che il futsal è uno sport ad alta intensità sia nella somministrazione di allenamenti personalizzati in base ai risultati individuali dei test. Tuttavia, la ricerca non mostra le pause che mediamente intercorrono tra un’azione e l’altra, non fornendo quindi dati più precisi sul modello prestativo dello sport in questione. Nei prossimami articoli farò maggiore chiarezza in merito.

…to be continued ;)